Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

26 marzo 2020

Decreti, avvisi, domande frequenti (FAQ), norme igieniche da seguire, spese a domicilio (supermercati e farmacie aderenti nel territorio) e altro ancora per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Data di Pubblicazione

26 marzo 2020

BUONI SPESA

Il Comune ha stabilito i criteri (vedi il bando qui sotto) per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

Possono presentare domanda tutti i cittadini del Comune di Maser che si trovino in stato di bisogno, determinato dall'attuale disponibilità finanziaria del nucleo familiare.

In particolare avranno priorità i nuclei familiari che si trovano con entrate limitate e con scarsa liquidità e non già assegnatari di sostegno pubblico.

 

COME RICHIEDERLI

Le domande (vedi il modulo qui sotto), debitamente compilate e firmate, devono essere presentate all'ufficio Servizi Sociali del Comune di Maser con le seguenti modalità:

•             via email all'indirizzo:  sociale@comune.maser.tv.it

•             fissando un appuntamento previa telefonata al n. 0423 923064

complete di tutti i seguenti allegati:

  • fotocopia carta d'identità del richiedente
  • fotocopia documento di soggiorno valido per cittadini extra UE
  • attestazione della banca/posta sui saldi disponibili dei conti correnti del nucleo familiare alla data del 29/03/2020.

Attenzione: le domande prive degli allegati richiesti saranno considerate incomplete e quindi non valutabili per accesso al buono-spesa.

Saranno attivati controlli sulla veridicità dei requisiti dichiarati nell'autocertificazione. Si ricorda che le dichiarazioni false o mendaci sono reato ai sensi del'art. 76 del  DPR 445/2000.

Per informazioni e per un sostegno nella compilazione della domanda si può telefonare ai servizi sociali al numero 0423 923064 dalle ore 8:30 alle ore 11:30.

QUANDO RICHIEDERE I BUONI

I buoni, vanno richiesti con cadenza bisettimanale, nei periodi:

  • 01/04/2020-15/04/2020
  • 16/04/2020-30/04/2020
  • 01/05/2020-15/05/2020
  • 16/05/2020-31/05/2020

Tutti i buoni sono spendibili fino al 31/05/2020, indipendentemente dalla data di emissione.

QUANTO VALE IL BUONO SPESA

Il contributo da erogare sarà così individuato (fabbisogno settimanale):

  • € 70,00 per un nucleo composto da una sola persona;
  • € 120,00 per un nucleo composto da due persone;
  • € 150,00 per un nucleo composto da tre persone;
  • € 180,00 per un nucleo composto da quattro persone;
  • € 200,00 per un nucleo composto da cinque persone o più persone.

COSA POSSO ACQUISTARE

Le spese potranno essere svolte esclusivamente nei negozi indicati al momento della consegna del buono.

Per “generi di prima necessità” si intendono, oltre agli alimentari, i prodotti per l’igiene personale - ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti – prodotti per l’igiene della casa, bombole di gas, pellet e farmaci.

Sono esclusi i seguenti prodotti:

  • Bevande alcoliche, di ogni gradazione;
  • Bevande analcoliche quali bibite ed energy drink e simili;
  • Prodotti per il giardinaggio;
  • Calzature, abbigliamento e similari;
  • Tabacchi.

ESERCIZI CONVENZIONATI

Qui puoi utilizzare i buoni spesa (lista continuamente aggiornata)

  • CRAI Superloria Maser - via Cornuda 19 - Maser
  • CRAI F.lli Ferraro - via Montello 2 - Madonna della Salute
  • Azienda Agricola Costa del Sol - via costa del sol 7 - Maser
  • Forno d'Elena - via mulino 7 - Madonna della Salute
  • Macelleria Polloni - piazza Roma 17 - Maser
  • CRAI Adami 1896 - via Bassanese 363 - Crespignaga

Consegne a domicilio

Uniti nel lutto e nel sostegno

Martedì 31 marzo alle ore 12:00  in tutti i Comuni d'Italia bandiera a mezz’asta e un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus

Comunicazione del 23/03/2020

Cari Concittadini

ieri sera il Servizio di Epidemiologia dell'Ulss n. 2 mi ha informata che una persona residente nel nostro Comune risulta positiva al Coronavirus.

IL SINDACO
dott.ssa CLAUDIA BENEDOS
 

Il Tuo Comune Ti è vicino

Iniziative a favore della popolazione:

 

- #iostudioacasa

Servizio di supporto allo studio per ragazzi delle elementari e medie

Download
  PDF138,1K studio assistito.pdf

- Spazio ascolto telefonico

Servizio telefonico di ascolto e supporto psicologico

Download
  PDF280,5K inOltre - Emergenza sanitaria 2020.pdf

- #oltreledistanze

Un'iniziativa dedicata alle famiglie che si occupano delle persone che vivono con la demenza

Download
  PDF169,7K sentemente.pdf

- Sportello lavoro

Gli Sportelli Lavoro sono attivi per continuare ad offrire a tutti i cittadini servizi gratuiti di orientamento, informazione, ascolto e consulenza sul tema del lavoro e della formazione, in sicurezza e per tutta la durata dell'emergenza COVID-19.

Download
  PDF90,4K sportello lavoro.pdf

Cosa puoi e devi fare fino al 13 aprile 2020

Puoi spostarti SOLO per motivi di LAVORO, SALUTE e situazioni di reale NECESSITA’ NON RINVIABILI che vanno comprovate con autocertificazione. Se non osservi tale disposizione rischi severe sanzioni.

Se sei ANZIANO o PERSONA CON PATOLOGIE sei più a rischio, devi restare a CASA ed evitare contatti con persone estranee; i Servizi Sociali sono a tua disposizione per un aiuto nel fare la spesa e consegna farmaci (tel. 0423 923064 dalle 8.30 alle 11.30 dal lunedì al venerdì).

Puoi uscire per fare una passeggiata nelle immediate vicinanze di casa tua, anche con membri stretti del tuo nucleo familiare, a condizione di mantenere sempre tra voi la distanza di ALMENO 1 METRO.

Rispetta sempre le NORME IGIENICHE qui sotto riportate.

Farmacie, parafarmacie e vendita alimentari sono sempre aperti.

Gli uffici comunali sono aperti, ma l’accesso agli uffici è consentito previo appuntamento oppure con accesso controllato e limitato per l’ufficio protocollo e servizi demografici (informazioni tel. 0423 923126).

SE TI VUOI BENE RIMANI A CASA, SOLO COSI’ FERMEREMO IL VIRUS!
IL SINDACO dott.ssa Claudia Benedos

10 norme igieniche

norme igieniche coronavirus

Elenco proroghe delle scadenze relative a veicoli su strada

Apertura Stazione Carabinieri

I Carabinieri di Cornuda comunicano che i loro uffici sono aperti SOLO PER NECESSITA' E URGENZA

L'accesso è consentito ad una persona per volta.

Proroga scadenza certificati esenzione spese sanitarie

I certificati di esenzione per condizione economica 7R2, 7R4, 7R5, 7RQ in scadenza il 31.3.2020, sono prorogati d'ufficio al 31.3.2021

Download
  PDF46,9K Locandina_esenzione_per_reddito_VF.pdf

Muoversi solo per esigenze lavorative e motivi di salute

Bisogna evitare ogni spostamento non urgente/necessario. Ci si muoverà solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di urgente necessità o per motivi di salute. 

 

Estratto del Decreto 11 Marzo 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 

Con il provvedimento in argomento, dal 12 marzo e sino al 25 marzo, devono restare chiuse tutte le attività commerciali con esclusione di alcune che, pur restando aperte, devono, comunque, garantire la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Attività commerciali

Così come disposto all’articolo 1 del provvedimento possono restare aperte le seguenti attività di commercio al dettaglio:

  • Ipermercati;
  • Supermercati;
  • Discount di alimentari;
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2);
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4);
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
  • Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • Farmacie;
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica;
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale;
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via;internet
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici,

con la precisazione che le attività precedentemente indicate possono essere ubicate sia nell'ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell'ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché negli stessi sia consentito laccesso alle sole attività precedentemente elencate.

Restano anche consentite le seguenti attività:

  • mense e catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;
  • la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Servizi alla persona

Relativamente ai servizi per la persona restano aperti:

  • lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • Attività delle lavanderie industriali;
  • altre lavanderie, tintorie;
  • servizi di pompe funebri e attività connesse.

Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Pubbliche amministrazioni

Per quanto concere le pubbliche amministrazioni, le stesse, fermo restando quanto disposto dall’art. 1, comma 1, lettera e) , del DPCM dell’8 marzo 2020 e fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi di cui agli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e individuano le attività indifferibili da rendere in presenza.

Attività produttive e professionali

Per quanto concerne le attività produttive e le attività professionali le stesse possono restare aperte anche se per le stesse è raccomandato che:

  • a) sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
  • b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
  • c) siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
  • d) vengano assunti protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
  • e) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali.

Tutte le altre attività non ricomprese tra quelle precedentemente individuate sono sospese

Attività produttive industriali e commerciali - Indicazioni

Il DPCM 22 marzo 2020 sospende a decorrere dal 26 marzo 2020 tutte le attività produttive industriali e commerciali operanti sul territorio nazionale, prevedendo, però, una serie di eccezioni.  Di seguito: le FAQ di Confindustria

Download
  PDF332,4K FAQ CONFINDUSTRIA - DPCM 22 marzo 2020.pdf

Avviso per Ditte disponibili ad accettare buoni spesa

Il Comune di Maser, nel rispetto dei principi di imparzialità, di pubblicità e di trasparenza, invita le attività commerciali locali autorizzate alla vendita di generi alimentari e beni primari, nonché le farmacie e parafarmacie, ad esprimere interesse e disponibilità per l’accettazione di buoni spesa rilasciati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune e collegati al Fondo di Solidarietà Comunale  Pro Emergenza Covid-19.